Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per fini statistici e per facilitare la navigazione. Proseguendo la navigazione se ne accetta l'utilizzo.

ULTIME NEWS

29.04.20

DIVERSAMENTE INSIEME: LABORATORIO "ARCOBALENO DI EMOZIONI".

Fin dall'inizio dell' emergenza sanitaria causata dal Covid 19, l’Associazione Vivere, ha attivato per le persone con disabilità delle proposte alternative agli incontri e ai laboratori svolti di persona nelle sedi. Allo scopo di mantenere le relazioni interpersonali preesistenti ha individuato nelle chiamate telefoniche e/o videochiamate uno strumento immediato per coinvolgere e mantenere il rapporto di amicizia tra le persone.

Si è cercato inoltre di offrire degli spazi on-line in cui le persone con disabilità, potessero ritrovarsi e avere la possibilità di entrare in relazione e condividere sentimenti ed emozioni. Uno spazio d’incontro piacevole che eviti l’instaurarsi delle conseguenze psicologiche negative dovute all’isolamento prolungato.

E’ nato così il LABORATORIO “ARCOBALENO DI EMOZIONI” tenuto dalla giovane psicologa Giovanna Ferella che utilizza la tecnica del Play Back Theatre già conosciuta e frequentata dal vivo dai fruitori dell'Associazione in questi ultimi anni. I gruppi di persone che hanno aderito si incontrano on-line il mercoledì mattina per dodici incontri settimanali a partire dal 29 aprile.

Sotto la guida della dott.ssa Ferella, attraverso giochi e situazioni stimolanti il gruppo verrà condotto alla scoperta delle proprie emozioni e alla loro espressione creativa.

Al termine del laboratorio verrà fatta una valutazione sull'interesse dimostrato dai partecipanti e sarà possibile proseguire o riprenderlo in autunno.

Il laboratorio da la possibilità di interagire immediatamente con le conduttrici dell'attività sia verbalmente che per scritto.

CONCLUSIONI LABORATORIO “ARCOBALENO DI EMOZIONI”

A questo laboratorio hanno partecipato una ventina di persone con disabilità, divise in tre gruppi seguiti dalla dott.ssa Ferella coadiuvata da un volontario per ognuno degli incontri. L'attività è stata realizzata da remoto attraverso una piattaforma che ha permesso ai presenti di interagire gli uni con gli altri.

Ogni appuntamento ha avuto la durata di 1 ora, il mercoledì mattina, fino alla fine di luglio 2020. Molto importante è stato il ruolo dei volontari che hanno collaborato con la responsabile del progetto nell'organizzazione e nella pianificazione dell'incontro. Inoltre hanno avuto il compito di presenziare e sostenere il gruppo durante lo svolgimento dell'attività e mantenere i contatti con le famiglie aiutandole anche nel collegarsi da remoto con la piattaforma cosa non sempre facile per i fruitori.

Partecipazione, interesse, gradimento e interattività sono stati altamente positivi e accolti con molta soddisfazione dalle famiglie ma soprattutto dai partecipanti agli incontri.

Con competenza e sensibilità la psicologa ha saputo stimolarli attraverso domande, racconti, immagini e parole portandoli ad esprimere i propri sentimenti, prendere consapevolezza di sé e cercare di superare paure e disagi, socializzando e contemporaneamente dimostrando allegria e positività.

Torna a NEWS

 

 

  PRIVACY

  COOKIES

  Adempimenti agli obblighi di trasparenza e pubblicità: 2018 e 2019.

TOP